Monregale 0 - 0 Aux. Cuneo

15 October 2017 - 14:30 at Piero Gasco

Reti bianche, ma con brio

Ci sono zero a zero e zero a zero; ci sono pareggi e pareggi. La doppia ripetizione non per errore o negligenza, ma per tentare di far capire l’andamento di Monregale-Auxilium, partita vivace, tutt’altro che soporifera. Se dopo il derby con Carrù parlavamo di un incontro povero di contenuti, da raccontare e da analizzare questa volta ne abbiamo. Da una parte,e  dall’altra: perché se è vero che i cuneesi tornano a casa con una invidiabile collezione di tre legni, la Monregale non sta a guardare, anzi crea, parecchio, e ogni tanto anche in modo gradevole. Unico appunto, la porta la si centra poco, ma ci sarà tempo per limare il difetto. Insomma, contro un avversario di livello, la Monregale ha creato, ha sì sbagliato, ma ha dimostrato di “esserci”.
Per la seconda uscita di fila mister Enrici propone un 4-3-3 confermando in blocco la difesa, aggiungendo Cavallo al trio dei centrocampisti e riproponendo Serra dal primo minuto in compagnia di Jaku e Lugliengo. Schieramento speculare per l’Auxilium, che corre subito un brivido al 1’: Jaku riceve palla sul lato corto sinistro dell’area, finta un cross e poi propone un tiro a parabola che si spegne ad un amen dall’incrocio dei pali, con Castellino spettatore. Gli ospiti sfruttano spesso le loro buone individualità, come all’8′ quando Lorrai, ricevendo una palla ricacciata fuori dall’area al limite, si coordina divinamente e calcia altrettanto, cogliendo in pieno il palo alla destra di Gonella. Passata la paura, ecco la Monregale: quarto d’ora, bella azione da Lasala a Jaku, da sinistra palla dentro quasi senza guardare per Lugliengo, tiro di prima intenzione sull’uscita di Castellino che riesce a ribattere; nei minuti successivi, due tiri dal limite di Lugliengo rimpallati in area dai difensori ospiti, ed un gol annullato a Serra per fuorigioco che sarebbe da rivedere se ne avessimo gli strumenti.  Al 18’ un altro legno per l’Auxilium, questa volta è la parte alta della traversa a dire di no sempre a Lorrai, che aveva cercato di sorprendere Gonella con un tiro-cross dalla sinistra. Padroni di casa imprecisi per due volte dal limite (Lugliengo al 22’ alto, Jaku al 24’ a lato), cuneesi ancora con il conto aperto con la sfortuna: 28’, punizione dalla sinistra di Luca Finocchiaro, palo e palla che esce dalla parte opposta trotterellando nei pressi della linea di porta. Al 37’ è invece la bravura di Gonella a dire di no agli ospiti: sempre Finocchiaro conquista palla al limite, vince fortuitamente un rimpallo che lo libera al tiro a tu per tu con il portiere monregalese, bravo a respingere con il piedi.
Nella ripresa prosegue l’alternanza di occasioni, da una parte e dall’altra, con più o meno pericolosità. Monregale subito in ambasce al 1’ su una palla lunga che destabilizza la retroguardia di casa, Fiorentino anticipato di un soffio in corner; al 4’ da Sampò a Serra, cross sul secondo palo dove c’è Jaku che si coordina discretamente e calcia, ma non trova la porta; un minuto dopo, da Fiorentino scarico fuori area per Medugno, piattone fuori di poco. Al 13’ doppia occasione da segnalare: prima la Monregale lamenta un fallo in area su Serra, affossato da un avversario; sul rovesciamento, locali scoperti e Medugno si trova a tu per tu con Gonella, che in uscita respinge il suo tentativo di conclusione con il petto ed il volto. Passiamo quindi ad un tris di occasioni per la Monregale: al 26’ mischia in area, Lugliengo e Serra si ritrovano in posizione di sparo, è quest’ultimo che prende palla, la lavora bene e tira, sfera però alta; al 28’ punizione dal limite da posizione golosissima, Cavallo calcia purtroppo abbondantemente sopra la traversa; mezz’ora, lancio di Sampò per Jaku che la lavora da par suo sulla destra, serve al centro Lugliengo, posizione ottimale ma conclusione nuovamente fuori bersaglio. Ultimo brivido al 41’: palla rasoterra dalla destra, la difesa monregalese non chiude a dovere, Saba si ritrova solo davanti a Gonella che gli sbarra la strada, dimostrando ancora una volta la sua grande abilità nelle uscite basse. Si conclude sullo 0-0.

Davide Enrici, allenatore Monregale
Un pari giusto. Partita decisamente differente dall’ultima uscita col Carrù: i ragazzi hanno messo molto impegno, hanno costruito di più e meglio, seppur abbiano concesso qualcosa di troppo. Avversario di valore con un organico collaudato, ricambi quasi ovunque, con ottimi giocatori. Abbiamo fatto bene, un punto che ci dà continuità, un altro mattoncino nella strada verso la salvezza.

 

MONREGALE (4-3-3): Gonella; Sampò, Griseri, Gasco, Lasala; F. Tomatis, Lucchino (6’ st Gregorio), Cavallo; Lugliengo (39’ st Pipi), Jaku, Serra. A disp. Turco, Cuniberti, Mellano, Maia, Martini. All. Enrici.
AUX. CUNEO (4-3-3): Castellino; Franco, Cravero, Giampapa, Modica; Cedrola, Medugno, Parola (23’ st Manfredi); Lorrai (36’ pt Saba), Fiorentino (36’ st D. Finocchiaro), L. Finocchiaro (45’ st Lombardo). All. Ghio.
Arbitro sig. Luca Leone di Collegno.
Note: ammoniti Sampò (M), Franco, Giampapa, L. Finocchiaro (A). Spettatori 50 circa. Tempo di recupero: pt 1’, st 3’.

Premium WordPress Themes Download
Download Best WordPress Themes Free Download
Premium WordPress Themes Download
Download WordPress Themes
udemy course download free
download huawei firmware
Free Download WordPress Themes
free download udemy course
© 2017 Monregale Calcio | P.IVA 02402790048
×