San Sebastiano 2 - 4 Monregale

1 October 2017 - 14:30 at San Sebastiano di Fossano

Quattro frecce per il San Sebastiano

Gran bella partita, frizzante, divertente, straricca di episodi; non perfetta, ok, da parte Monregale, ma nessuno ha detto che solo le cose perfette creino piacere. Si affronta per la seconda domenica consecutiva un avversario cascato giù dalla nobil Promozione, e dopo il kappaò interno con il Boves quello con il San Sebastiano, se non un importante banco di prova, è quantomeno un bivio potenzialmente pericoloso. La Monregale però affronta l’avventura con una discreta maturità – seppur, appunto, qualcosa nella gestione della partita sia da rivedere – contro un avversario di contro parecchio nervoso, vince con autorevolezza e con merito, e torna subito a sorridere.
Monregalesi al via con Gasco centrale a fianco di Griseri, Pipi che dà il cambio a Serra sull’out destro dei tre a supporto di Jaku. Inizio al pepe con due spunti di Lugliengo: al 4’ gran fuga sulla sinistra, ma sul più bello arriva uno spettacolare e pulito intervento di Chiambretto che in scivolata lo chiude in corner; subito dopo, l’esterno viene fermato per un dubbio offside. La prima vera chance della partita è però per il San Sebastiano: 10’, la Monregale gestisce malamente una punizione a favore, fa ripartire i padron idi casa che assistono in imbucata Lamnauar; a tu per tu con Gonella, l’attaccante dall’acconciatura impresentabile ci grazia calciando malamente a lato. Dopo una buona chance per i monregalesi – 15’, fuga di Pipi dalla destra, palla a centro area per Cavallo che cerca il dribbling secco sull’avversario ma si fa rimontare – la svolta della partita. Siamo al 24’, Federico Tomatis calcia a palombella una punizione nel cuore dell’area, Jaku va giù dopo un contrasto con Tosto, l’arbitro concede rigore e mostra il rosso a Tosto, mimando una gomitata. Proteste vibranti dei locali, soprattutto con il portiere Bersano, che pagherà il nervosismo a fine partita. Dal dischetto Jaku non si fa intimorire e spiazza l’esperto portiere avversario: 0-1. Su un terreno di gioco decisamente brutto, che di certo non agevola il calcio per palati fini, sono i calci piazzati a costituire le armi in più per entrambe le squadre: al 28’, da Tomatis per Cavallo (schema rivedibile…), tiro deviato in corner; al 45’ punizione regalata ai padroni di casa per inesistente fallo di Griseri, dal limite Andrea Brizio, Gonella allunga in angolo.
Ripresa. Subito in cattedra Celeghini, che dagli spalti chiamano “bomber”, investitura subito legittimata: al 2’ si accentra e tira, blocca Gonella; al 7’ trasforma il secondo rigore di giornata, concesso per un irruenta ancata di Lucchino su prepotente percussione dalla destra di Delsoglio. All’11’ però a ripartire con efficacia è la Monregale, con un’azione costruita interamente dai nuovi entrati: Martini scatta e serve in profondità sulla destra Serra, gran corsa e tocco preciso sull’uscita di Bersano, Monregale di nuovo avanti. Gioia tuttavia effimera: al 14’ altro rigore per il San Sebastiano, per un fallo in area su Celeghini che in tutta onestà e sincerità dalla tribuna ci siamo persi. Sempre Celeghini trasforma, 2-2. Sull’onda dell’entusiasmo, al 17’ ancora Celeghini cavalca sulla destra, si incunea e spara una fucilata in diagonale, fuori di niente sul secondo palo. Altro momento di svolta 2’ più tardi: buco nella fase difensiva a sinistra, Maestrelli entra in area, supera Tomatis in dribbling, rasoterra, Gonella salvatutto da terra effettua una parata strepitosa di piede e dice di no. Come già anticipato, il San Sebastiano si affievolisce e la Monregale torna in carreggiata per vincerla, anche grazie ad una serie di avvidendamenti dalla panchina che regalano nuova verve: al 31’ inserimento di Sampò dalla destra, gran tiro ma palla abbondantemente larga; al 33’ rimessa laterale da sinistra, batti e ribatti che favorisce Lasala, prezioso cross di sinistro, testa di Serra a centro area che manda fuori giri la difesa di casa, mossa del cobra di Jaku e palla nel sacco, 2-3; e per finire al 45’ punizione dalla linea laterale destra di Federico Tomatis, splendido anticipo con stacco di testa sul primo palo di Jaku, 2-4 e giù il cappello di fronte ad un bomber che definire immenso sembra a volte persino riduttivo (andatevi a vedere gli highligts sul nostro canale Youtube e poi ci direte).
Anzi, proprio finita finita non è: 48’ uscita coi pugni di Gonella, parte il fulmineo contropiede ospite, uscita alla disperata di Bersano, palla per Sampò che tira, Bersano respinge con le mani fuori area. Il rosso è sacrosanto, Bertoglio rileva Lamnauar ed ha il tempo che compiere una gran parata tuffandosi alla sua sinistra per disinnescare il piazzato al veleno di Federico Tomatis. Triplice fischio, le emozioni, almeno per questa domenica, finiscono qui. Ma ha meritato viverle!

SAN SEBASTIANO (4-2-3-1): Bersano; Delsoglio, Mocca (1’ st Sarale), Chiambretto, Bergese (20’ st Gazzera); Pittavino, A. Brizio (4’ st G. Brizio); Lamnauar (47’ st Bertoglio), Maestrelli, Tosto; Celeghini. A disp. Garello, Ansaldi. All. Barberis.
MONREGALE (4-2-3-1): Gonella, Sampò, Griseri, Gasco, Lasala; Lucchino (38’ st Maia), F. Tomatis; Pipi (6’ st Serra), Cavallo (9’ st Martini), Lugliengo (44’ st Cuniberti); Jaku. A disp. Rasa, Mellano, Barberis. All. Enrici.
Arbitro sig. Giorgio Cappotto di Nichelino.
Reti: pt 24’ rig. Jaku (M); st 7’ rig. e 14’ rig. Celeghini (S); 11’ Serra (M); 33’ e 45’ Jaku (M).
Note: spettatori 120 circa. Ammoniti Celeghini, Pittavino (S) e Sampò (M). Espulsi: al 24’ pt Tosto (S) per comportamento non regolamentare; al 46’ st Bersano (S) per fallo di mano fuori area. Tempo di recupero: pt 1’, st 5’.

Download Premium WordPress Themes Free
Download WordPress Themes Free
Download Best WordPress Themes Free Download
Download Premium WordPress Themes Free
lynda course free download
download lenevo firmware
Download Nulled WordPress Themes
download udemy paid course for free
© 2017 Monregale Calcio | P.IVA 02402790048
×