Roretese 2 - 2 Monregale

9 April 2017 - 15:00 at M. Ciravegna

Non è ancora finita

Il rischio è quello di essere ripetitivi. Parlare di una Monregale a tratti bella da vedere, che sovrasta l’avversario dal punto di vista del gioco e delle occasioni, che poi si addormenta, teme la propria ombra, e finisce per buttare via vantaggio e punti? Lo abbiamo già fatto. Ma mai come dopo questa domenica a Roreto il malumore, il disappunto per quello che si è visto nei 90’ e passa di partita, si trasforma in incazzatura – termine ormai sdoganato, ci perdoni chi si sente offeso -, anche pensando al fatto che si è gettata alle ortiche la possibilità di mettere un primo sigillo sul discorso salvezza. Ad una manciata di secondi dalla fine era praticamente fatta, e che scossa per il morale potersi giocare le ultime tre gare con dirette concorrenti, a +4 dalla zona play-out! Invece all’ultimissimo secondo di recupero, una dormita ci fa rimanere a meno due dalla zona rossa. Attendendo, inoltre, che mercoledì si disputi il recupero tra Valvermenagna e Scarnafigi. Se qualcuno pensava che il discorso salvezza fosse chiuso, è evidente che non è così.
Primo tempo: Monregale praticamente padrona del campo, anche se un po’ carente in fase di finalizzazione; Roretese poco incisiva, squadra che punta molto sui lunghi lanci ad innescare Luca Marengo. Difesa nuovamente rinnovata per i monregalesi, con Cuniberti e Griseri in mezzo, Garvetto e Sampò – molto propositivi nei primi 45’ – sulle corsie esterne; a centrocampo, il fosforo di Federico Tomatis protetto dall’omonimo Luca (buona anche la sua prova) e Martini, davanti il trio Lugliengo-Jaku-Pala.
Un minuto e la Monregale fa subito intuire che c’è: punizione di Federico Tomatis profonda per Jaku, girata da posizione molto complicata, palla alta; al 9’ un bel tiro di Pala viene deviato, palla fuori di poco; all’11’ bella costruzione di parte monregalese: azione da sinistra di Garvetto, verticale profondo per Jaku, dal limite spalle alla porta scarico per Lugliengo, gran tiro, largo sul fondo; al 14’ corner da sinistra di Lugliengo, palla respinta da un difensore che si impenna, testa di Luca Tomatis, gran parata di Federico Marengo (ex Virtus Mondovì), l’arbitro ferma Jaku in fuorigioco prima che lo stesso batta a rete. Al 17’ cross dalla destra di Sampò molto teso, Marengo smanaccia alla bell’e meglio togliendo la palla dalla testa di Jaku. Al 20’ break insidiosissimo dei padroni di casa: cross da destra di Costantino, magnifica mezza rovesciata al volo di Luca Marengo, palla alta, ma comunque applausi al gesto atletico. Poi è nuovamente, solo, Monregale: al 25’ Lugliengo verticalizza per Jaku che scatta e batte a rete, Marengo respinge, si avventa ancora Jaku, tiro ribattuto in angolo da Ariaudo; al 28’ un’altra occasionissima di marca ospite: Pala ruba una gran palla a centrocampo, Monregale che scatta in contropiede 3 contro 2 ma lo stesso Pala sbaglia la misura dell’appoggio a Jaku, nulla di fatto; al 39’ punizione da trequarti di Federico Tomatis da posizione centrale, Jaku a pochi metri dalla porta riesce solo a sfiorare la deviazione di testa, Marengo blocca.
Ripresa: la Monregale è subito concreta, finalmente, ma pagherà la scriteriata gestione del doppio vantaggio e gli sprechi della prima frazione di gioco. Secondo minuto, da Lugliengo a Pala, triangolo chiuso in modo sontuoso dall’esterno che serve una palla al bacio in area per Lugliengo: tocco delizioso che beffa il portiere in uscita. Ed è subito bis: 5’, altra grande azione in velocità, scambio da Lugliengo sulla sinistra per Jaku, palla bassa in area ancora verso Lugliengo che viene anticipato, il pallone arriva a Pala che di interno sinistro insacca imparabilmente. Bellissimo. Dopo una punizione di pala che esce di poco (11’), la Monregale accusa un calo dovuto anche alla sistematica inferiorità a centrocampo, con interpreti che vanno in difficoltà. Al 15’ azione sulla fascia destra di Costantino che guadagna il fondo in percussione, palla rasoterra sul primo palo per Capocchia che gira in rete: 1-2. Monregale scossa. Al 17’ su un tiro apparentemente innocuo di Capocchia, Prato – in non perfette condizioni fisiche per un problema alla schiena – si complica un po’ la vita, ma riesce a recuperare la posizione e blocca. I monregalesi hanno due occasioni per chiudere i conti: sfortuna al 25’ quando un gran tiro da sinistra di Dimbi viene deviato fuori di pochissimo; poca concretezza al 48’quando un errore difensivo della Roretese consente a  Lugliengo di entrare in area dal lato corto sinistro: il suo diagonale si perde sull’esterno della rete. Così, al 50’, ultimo di recupero, l’amaro calice. Lungo lancio dalle retrovie della Roretese, è una palla alla Speraindio sulla quale il pacchetto arretrato monregalese sta a guardare, si infila Luca Marengo che si impossessa del pallone ed entra in area, Prato lo stende, rigore, Luca Marengo spiazza Prato, l’arbitro fischia la fine. Altra beffa.

RORETESE (4-4-2): F. Marengo, Ariaudo, Scognamiglio, Ferrero, Morra; Furri, Ndoci, Costantino (22′ st Tirari), Capocchia; l. Marengo, Smith (43′ st Burlacut). A disp. Abellonio, Rinaudo, Bori, Vacchetta, Russo. All. Ravera.
MONREGALE (4-3-3): Prato, Sampò (36′ st Pipi), Griseri, Cuniberti, Garvetto; F. Tomatis (32′ st Gregorio), L. Tomatis, Martini; Lugliengo, Jaku, Pala (21′ st Dimbi). A disp. Migliardi, Mellano, Del Giacco, Cavallo. All. Michelotti-Ravotto.
Arbitro sig. Giorgio Cappotto di Nichelino.
Reti: st 2’ Lugliengo (M), 5’ Pala (M), 15’ Capocchia (R), 50’ rig. Luca Marengo (R ).
NOTE: spettatori 70 circa. Tempo di recupero: pt 1’, st 5’. Ammonito Ndoci (R ).

Free Download WordPress Themes
Premium WordPress Themes Download
Free Download WordPress Themes
Download Best WordPress Themes Free Download
free download udemy paid course
download intex firmware
Free Download WordPress Themes
online free course
© 2017 Monregale Calcio | P.IVA 02402790048
×