Monregale 3 - 2 Valvermenagna

25 April 2018 - 15:00 at CSM Sintetico

Emozioni, fatica e… vittoria

Partita dalle emozioni e dai sentimenti contrastanti, questo turno infrasettimanale che oppone la Monregale al Valvermenagna, provvisorio fanalino di coda di un campionato la cui storia è ancora tutta da scrivere. Dalle titubanze di un primo tempo in cui è l’avversario a fare la partita, all’esultanza per il gol che la sblocca a favore dei monregalesi a 10′ dalla fine della prima frazione; dalla tranquillità che regala l’uno-due di inizio ripresa che porta i padroni di casa avanti di tre, alle inquietudini della rete avversaria che riapre l’incontro, sommata ad un paio di contropiede non finalizzati dai ragazzi di Enrici; fino alle angosce dei minuti finali, dal 3-2 di Romana agli incredibili 9 (nove!) minuti di recupero inspiegabilmente concessi dal direttore di gara. Alla fine in casa Monregale si sorride, seppur a denti stretti, per tre punti di una pesantezza incredibile, per un successo nei primi due terribili scontri salvezza programmati in calendario in pochi giorni.
Due 4-4-2 speculari in campo: Enrici sceglie una difesa a quattro con Barberis, Griseri, Cuniberti e La Sala; a centrocampo Sampò, Lucchino, Tomatis e Cavallo; davanti Jaku e Lugliengo. Come già accennato, nella prima porzione di gara è il Valvermenagna che sembra averne di più: al 2′ La Sala mette subito una pezza deviando in corner un pericoloso cross avversario; al 4′ un errore in disimpegno favorisce il destro dal limite a rientrare di Molineris, fuori di poco. Break della Monregale al 13′ con una ripartenza veloce, molto bella, con dialogo tra Jaku e Lugliengo, Jaku si presenta in area a tu per tu col portiere ma invece di concludere sceglie l’appoggio a centro area per un compagno anticipato. Altra chance per i padroni di casa al 28′ con una punizione da trequarti molto profonda, non trattenuta da Martini in uscita, Cavallo da posizione laterale cerca il tiro sul secondo palo con il destro, fuori. Il Valvermenagna preme e guadagna un discreto numero di calci d’angolo, pericolosi ma non troppo efficaci; azione manovrata insidiosa invece al 32′ con una palla allungata a sinistra verso la corsa di Bertaina, sfera che giunge invece a Giordano in inserimento in area, pronta uscita bassa di Gonella che respinge la minaccia. Un po’ a sorpresa al 34′ il gol del vantaggio Monregale: da Barberis al limite dell’area per Cavallo, controllo e rasoiata rasoterra non potentissima ma molto precisa, Martini si tuffa ma non ci arriva, ed è rete.
Ripresa che si apre in maniera scoppiettante per i biancorossi di casa: 3′ gran lavoro di Jaku e verticalizzazione per Lugliengo che scatta velocissimo, artiglia il pallone, elude l’uscita del portiere e quasi dalla linea di fondo ha la freddezza di controllare, mirare ed insaccare di destro sul palo opposto: applausi. Al 5′ il gol del 3-0: ancora un’azione in velocità con palla allungata sulla sinistra per Cavallo, ottimo spunto e cross dal fondo rasoterra, favoloso velo di Jaku a centro area per l’accorrente Barberis che insacca di potenza sul primo palo, festeggiando così il suo primo gol stagionale che corona una serie di prestazioni sempre ampiamente positive. Il Valvermenagna però ha il merito di non mollare mai nonostante i giochi sembrino fatti: al 10′ uscita a pugni di Gonella, palla che spiove ai 35 metri, Bertaina prova a pescare il jolly con un pallonetto, Gonella respinge ancora a pugni ma centra Molineris che prova a ribadire in rete, nuovamente il portiere della Monregale dice di no con il corpo. 17′, bel gesto tecnico di Molineris che – servito da una rimessa laterale – spalle alla porta si gira mirando l’incrocio opposto all’altezza della linea dell’area piccola, palla fuori non di molto. Un minuto dopo il gol ospite: palla che sbuca sulla sinistra per Mattia Vola, conclusione di interno destro, la difesa monregalese si apre e la palla si infila alle spalle di Gonella. La Monregale però potrebbe chiuderla, anche se… non lo fa! Al 21′ da destra Barberis centra in area, Jaku appoggia indietro per l’accorrente Mazouf che all’altezza del dischetto del rigore batte a botta sicura, la palla scuote la traversa e rimbalza lontana dal bersaglio. Doppio contropiede locale a ridosso del 35′, in entrambi il protagonista è Lugliengo: nel primo caso si inserisce e scatta a tu per tu con Martini che respinge; nel secondo ancora uno sprint che ne favorisce l’inserimento, palla fuori per Lucchino, tiro rasoterra troppo debole per impensierire il portiere. Passa il tempo, il Valvermenagna preme, la Monregale è poco tranquilla, si lascia attanagliare dalla paura. E la paura porta all’errore: così al 44′ da un lancio apparentemente innocuo dalla destra scaturisce l’imprecisione di Sampò che colpisce all’indietro con il petto con l’intenzione di servire Gonella, la palla è troppo debole, da dietro si infila Romana che con un pallonetto batte il portiere in uscita disperata. Minuti concitati in cui succede di tutto e… niente: nessuna delle due squadre arriva più alla conclusione; l’arbitro si inventa un recupero clamorosamente chilometrico, nove minuti inspiegabili tanto che la panchina di casa, incredula, si deve far ripetere due volte la decisione dal direttore di gara. C’è tempo anche per l’ espulsione di Miha, ammonito prima ancora di entrare in campo, reo secondo l’arbitro di aver rallentato le operazioni di cambio con l’infortunato Mazouf; e successivamente cacciato per doppio giallo per un fallo all’altezza delle panchine, al 54′ – sì, minuto 54 – della ripresa. Non c’è per fortuna più tempo per altre sgradite e sgradevoli sorprese, finisce qui, domenica altro appuntamento di fuoco con lo Scarnafigi.

MONREGALE (4-4-2): Gonella; Barberis (39′ st Gasco), Griseri, Cuniberti, La Sala; Sampò, Tomatis, Lucchino, Cavallo (17′ st Mazouf, 48′ st Miha), Jaku (25′ st Capellino), Lugliengo (41′ st Serra). A disp. Turco, Daziano. All. Enrici.
VALVERMENAGNA (4-4-2): Martini; F. Dalmasso (23′ st D. Vola), Lingua, Chesta, Bertaina (26′ st Vallauri); S. Contarino, Aime (12′ st Ghigo), Romana, M. Vola; Molineris, Giordano. A disp. Bassignano, L. Dalmasso, M. Contarino, P. Dalmasso. All. M. Contarino.
Arbitro sig, William A. Greco di Nichelino.
Reti: pt 34′ Cavallo (M); st 3′ Lugliengo (M), 5′ Barberis (M), 18′ M. Vola (V), 44′ Romana (V).
Note: Spettatori 60 circa. Ammoniti Capellino, Miha (M) e Molineris (V). Espulso al 54′ st Miha (M) per doppia ammonizione. Tempo di recupero: pt 1′, st 9′.

Download Nulled WordPress Themes
Download WordPress Themes Free
Download Best WordPress Themes Free Download
Premium WordPress Themes Download
udemy free download
download micromax firmware
Download WordPress Themes
free online course
×