Aux. Cuneo 1 - 0 Monregale

28 March 2018 - 21:00 at Cuneo Auxilium

Dea bendata, dove sei?

Non che ci si voglia nascondere dietro il paravento della sfortuna, ma per la Monregale è davvero un periodo in cui il rapporto con la Dea bendata può modernamente definirsi una “relazione complicata”. Già nel derby contro il Carrù sono stati gli episodi a condannare i ragazzi di Enrici, così nella (complicatissima) trasferta infrasettimanale sul campo dell’Auxilium Cuneo è stato l’unico tiro in porta degli avversari a condannare i monregalesi. Un vero peccato, perché – seppur su un campo su cui risultava davvero difficile mettere in pratica l’abc del calcio con la palla a terra – si è vista una Monregale frizzante, determinata, attenta… purtroppo non concreta sotto porta, questo ad onor del vero lo si deve ammettere. Con la sconfitta, per la prima volta da inizio stagione si veleggia nelle acque della “zona gialla”, quella dei play-out, che è chiaro si vogliano abbandonare al più presto possibile. Rimanendo compatti (così come a Cuneo) e non mollando di un centimetro.
Le numerose assenze (da segnalare la presenza in panchina di Marco Rossi, classe 2001) e la necessità spingono Enrici a ridisegnare l’assetto della squadra, che scende in campo con i quattro di difesa (Sampò, Griseri, Cuniberti e La Sala da destra a sinistra), ed un centrocampo a quattro con Barberis e Cavallo sugli esterni e Tomatis e Lucchino in mezzo; davanti operano Lugliengo e Serra. Gli ospiti partono forte, aggressivi e determinati, e nelle primissime battute di gioco conquistano un corner con un pericoloso cross di Cavallo che non trova deviazioni amiche, e con una girata di Griseri dallo stesso tiro dalla bandierina che non arriva a bersaglio. L’abilità dell’Auxilium sta nelle ripartenze: lo si vede al 12’ con un taglio da sinistra a destra da Talamo per l’inserimento di Delpero, diagonale sul primo palo, Gonella risponde presente e respinge con i piedi; subito dopo, lancio lungo dalle retrovie ancora per Delpero che scatta in evidente fuorigioco non rilevato, tiro bloccato da Gonella. Riecco la Monregale al 18’: palla tagliata dalla destra, sembrerebbe preda di Sasso che però si impappina nell’uscita e rimane a metà strada, arriva Cavallo che quasi non crede al regalo, calia scoordinato e la palla esce sul fondo; al 21’ palla rasoterra sulla linea dell’area in posizione centrale per Lugliengo, controllo difficile, si decentra, grandissima girata di destro con tecnica sopraffina, palla alta di pochissimo. Dopo un break dell’Auxilium con il solito contropiede (che porta ad un duro scontro tra Delpero innescato da un colpo di testa e Gonella in uscita bassa, l’arbitro fischia giustamente fallo sul portiere rendendo vano il tap in vincente di Finocchiaro), altra bella giocata Monregale con assist al bacio di Lucchino a centro area per Lugliengo, colpo di tacco volante, respinge Sasso, ma tutto vano perché l’arbitro aveva fischiato fuorigioco.
La ripresa si apre con la doccia gelata per la Monregale: affondo sulla sinistra di Frascaro che guadagna il fondo, palla rimessa in mezzo tesa rasoterra, arriva a centro area Talamo che insacca da posizione favorevolissima. Gli ospiti punti sul vivo non demordono, i padroni di casa si accontentano delle ripartenze: come all’11’ quando un contropiede di Frascaro va a servire Finocchiaro, diagonale a lato. Bella combinazione centrale al 14’ con Lucchino che serve ancora Lugliengo, inserimento tra le linee, conclusione da due passi dentro l’area, fuori. L’occasione più evidente cade comunque al minuto 29, con un cross dalla sinistra di la Sala che pesca bene in area Cavallo, deviazione di testa e clamoroso incrocio dei pali con Sasso immobile a tener fede al cognome. Sfortunaccia nera. Il finale di gara diventa quasi un arrembaggio da parte della Monregale, che però fatica a trovare spazi: da segnalare al 40’ una punizione di Cavallo che serve in area Lugliengo, deviazione alta; e sempre Lugliengo protagonista al 48’, servito da Mazouf: diagonale a lato. Scivolano via i 5’ di recupero concessi dall’arbitro, si spegne ogni possibilità di pareggio che – anche stavolta – sarebbe stato il risultato più giusto. Calcio crudele. Buona Pasqua a tutti.

AUX. CUNEO (4-2-3-1): Sasso; Saba, Lombardo, Cravero, Modica; Manfredi, Medugno (42′ st La Dolcetta); Talamo (39′ st Tarasco), Finocchiaro, Frascaro (34′ st Parola); Delpero. A disp. Castellino, Fiorentino, Lorrai. All. Ghio.
MONREGALE (4-4-2): Gonella; Sampò, Griseri, Cuniberti, La Sala; Barberis (38′ st Mazouf), Tomatis, Lucchino, Cavallo; Lugliengo, Serra (25′ st Miha). A disp. Danna, Gasco, Daziano; Capellino, Rossi. All. Enrici.
Arbitro sig. Simone Colmo di Pinerolo.
Rete: 5’ st Talamo.
NOTE: Spettatori 40 circa. Ammoniti Saba, Lombardo (A), Lucchino, Tomatis, Sampò (M). Tempo di recupero: pt 1’, st 5’.

Download Best WordPress Themes Free Download
Download Best WordPress Themes Free Download
Download Nulled WordPress Themes
Download Nulled WordPress Themes
free online course
download huawei firmware
Download WordPress Themes Free
lynda course free download
© 2017 Monregale Calcio | P.IVA 02402790048
×