Olimpic Saluzzo 2 - 3 Monregale

2 December 2018 - 14:30 at Saluzzo

(Massa)Boa di salvataggio

Non facciamo disquisizioni su estetica, moduli, eventuali errori, filosofie. L’unica cosa che contava veramente era di tornare da Saluzzo con tre punti in saccoccia, ed è esattamente quello che si è verificato. Onore alla squadra, che li porta a casa dopo una partita complicatissima, in cui siamo andati in vantaggio per due volte, siamo stati ripresi per altrettante, siamo rimasti in dieci; l’abbiamo fatta nostra al 2’ di recupero in modo anche rocambolesco, ma tutto sommato quanto abbiamo conquistato, ce lo siamo meritati.
Nell’orribile arena annessa alla bocciofila saluzzese, Michelotti propone un 4-4-2 in linea con Sartiero e Cuniberti esterni bassi, Griseri e Mellano centrali, a centrocampo Tirari, Rossi, Gazzera e Bonelli da destra a sinistra, in avanti a tener compagni al rientrante Salifu c’è Luca Massa Boa, arrivato nel primo giorno di mercato in prestito dal Ceva. Partita vera, frizzante, in cui entrambe le squadre cercano giocoforza la vittoria. Che possa essere una buona giornata sui vede già al 2’: Bonelli si libera al tiro dal limite, conclusione molto potente, appena alta; risponde al 13’ l’Olimpic con una punizione dai venti metri di Kulli, alta sula traversa. Primo acuto di Massa Boa al 16’: palla centrale su Tirari, scarico a sinistra sull’attaccante che prova un secco diagonale sul primo palo, esterno della rete. Preludio al meritato gol monregalese che arriva al 21’: il movimento di Massa Boa libera la fuga di Salifu sulla destra, cross rasoterra dal fondo nel cuore dell’area per Bonelli, tiro d’incontro e rete dello 0-1. L’esultanza dura però soli sette minuti: al 28’ azione in orizzontale dell’Olimpic Saluzzo con un uomo dei locali a terra, forse ci si attende che la palla venga messa fuori ed invece l’azione si verticalizza improvvisamente per Bordino che scatta in area sulla sinistra dimenticato da tutti, Gonella in uscita lo stende, rigore che Rinaudo insacca. Il gol sembra stordire per un attimo la Monregale che ora subisce un po’ di più l’avversario, che comunque si limita a solleticarla con tiri dalla distanza senza grosse velleità; il tutto fino al 32’ quando il rischio è un po’ più grosso, corner dalla destra di Rinaudo, testa di Bordino, palo e schiena di Gonella che manda la sfera in angolo. Finale di marca monregalese: al 39’ calcio d’angolo per la testa di Mellano, palla fuori di poco; a tempo praticamente scaduto invece Armando deve anticipare di piedi Gazzera all’interno dell’area.
Ripresa: dopo un tiro di Endemini assistito dalla sinistra da Zaharia, fuori di poco (11’) c’è il nuovo vantaggio Monregale: Massa Boa sponda Tirari che sguscia via dalla destra, cross smanacciato dal portiere Armando, sul secondo palo è ben appostato Bonelli che controlla e da due passi insacca: 1-2. Gli ospiti potrebbero anche chiudere i conti al 25’: Rossi va via palla al piede e apre sulla destra per Massa Boa, diagonale potente sul primo palo, Armando devia in angolo. Da una incomprensione nasce però il pareggio: al termine di un’azione confusa Cuniberti stende un attaccante di casa in area, becca il secondo giallo e finisce anzitempo la partita; dagli undici metri stavolta va Kulli, conclusione orrenda ma efficace e 2-2. Siamo al 31’, ci ritroviamo in inferiorità numerica e la sensazione che possa essere un’altra domenica amara inizia a volteggiare minacciosamente sulle nostre teste. Ma la Monregale non smette di giocare e alla fine porta a casa la vittoria: al 39’ un cross dalla destra di Sartiero scavalca ancora Armando, ma risulta troppo alto per Massa Boa che non può arrivarci; al 2’ di recupero azione analoga ma con altro esito: scatta Tirari dalla destra, cross sporcato da un difensore e da Bessone, traiettoria che inganna ancora Armando, scavalcato; sulla linea di porta Massa Boa spinge il pallone in rete. I minuti di recupero passano da cinque a sei, sembrano interminabili. Ma alla fine stavolta… ce la facciamo. Bene così.

Giorgio Michelotti
Allenatore Monregale

Al di là del modulo, sono stati i giocatori a fare la differenza. I ragazzi oggi hanno reso al massimo. Abbiamo sempre cercato di giocare a calcio, anche quando siamo rimasti in dieci non abbiamo mai mollato. E’ una vittoria che abbiamo meritato e che ci dà finalmente morale.

OLIMPIC SALUZZO (4-3-3): Armando; Qira (7’ st Zaharia), Strumia, Iaconiello, Ferrato; Tomatis, Rinaudo, Endemini; Bordino; Kulli, Justiniano. A disp. Feta, Rosso, Bruno, Cischino. All. Molineri.
MONREGALE (4-4-2): Gonella; Sartiero (39’ st Martinetti), Griseri, Mellano, Cuniberti; Tirari, Rossi (37’ st D’Agostino), Gazzera (19’ st Martini), Bonelli (32’ st Pettiti); Massa Boa, Salifu (25’ st Bessone). A disp. Danna, Maia, Filippi, Pensa. All. Michelotti.
Arbitro sig. Leonardo Crincoli di Torino.
Reti: pt 21’ Bonelli (M), 28’ rig. Rinaudo (O); st 14’ Bonelli (M), 31’ rig. Kulli (O), 47’ Massa Boa.
Note: spettatori 100 circa. Ammoniti Kulli (O), Cuniberti, Tirari (M); espulso al 30’ st Cuniberti per doppia ammonizione. Tempo di recupero: pt 1’, st 5’.

Download WordPress Themes
Premium WordPress Themes Download
Premium WordPress Themes Download
Free Download WordPress Themes
udemy course download free
download xiomi firmware
Download Best WordPress Themes Free Download
free online course
×