Monregale 1 - 3 Valle Varaita

25 November 2018 - 14:30 at Piero Gasco

Momentaccio

Stiamo esaurendo le parole. Di domenica in domenica diventa sempre più complicato descrivere, raccontare, analizzare una squadra che “non gioca”, non propone, non concretizza, non incanala nella giusta strada la necessaria cattiveria agonistica, non segna, anzi fatica a tirare in porta, non crea. Lasciamo “non vince” per ultimo, era ancora settembre quando assaporammo l’ultimo successo da tre punti. Aggiungiamoci una bella dose di sfortuna con giocatori acciaccati, infortunati, o indisponibili perché resi tali dal pestaggio legalizzato di Mirafiori. Il “Gasco” diventa terra di conquista anche per il Valvaraita, che invece (almeno nel primo tempo) di volume di gioco ne fa eccome, e gli bastano quel paio di giocatori di esperienza in più per vincere abbastanza comodamente. Nonostante il gol di Mazouf, per la verità piuttosto casuale, riapra la partita e riaccenda speranze poi rinchiuse nel cassetto a metà del secondo tempo con il terzo gol avversario.
Michelotti propone un 4-4-2 con Sartiero e La Sala esterni bassi, Griseri e Mellano centrali, a centrocampo D’Agostino dal primo minuto con Martini, Gazzera e Maia, Mazouf e Tirari davanti. Siccome la legge di Murphy, secondo la quale se qualcosa può andar male, lo farà, è valida anche nel calcio, ecco la sua perfetta applicazione al 10’, a La Sala cede il ginocchio già malconcio. Cuniberti non può entrare subito per sostituirlo, il cambio si dilunga e un minuto e mezzo dopo Trapani può andare via con un bell’affondo sulla corsia di destra, poco presidiata, può mettere comodamente in mezzo la palla rasoterra all’indietro sul dischetto del rigore, Viola prova a piazzarla, Gonella miracoleggia e ci mette una pezza, ma da due passi Di Biase ribadisce in gol. Il Valvaraita sembra avere in mano la partita e riesce ad affondare con continuità, pur senza essere troppo pericoloso; al 29’ raddoppia: errore in ripartenza della Monregale, palla persa a tre quarti sulla quale si infila Dutto che avanza, prende la mira e di interno destro la infila al sette, imparabile per Gonella. Gol da applausi, meritati. I padroni di casa si fanno vivi al 37’ con una punizione dai 28 metri di Mellano, alta; e al 39’ riducono le distanze a sorpresa: lancio lungo dalle retrovie di Cuniberti, la difesa ospite sbaglia i movimenti e Mazouf si trova a tu per tu con Ghiglione, diagonale di sinistro e palla nel sacco.
Nella ripresa subito dentro Giordano, la mossa che la scorsa domenica aveva fruttato un punto a Manta; difesa a tre e ci si aspetta una Monregale che butti il cuore oltre l’ostacolo. Premesse buone: 4’ punizione di maia, palla nel cuore dell’area, testa di Giordano, prodezza di Ghiglione, ma tutto vano perché l’arbitro aveva già fischiato ravvisando un fuorigioco. Così come per fuorigioco viene annullato un gol a Di Biase dopo un batti e ribatti in area al quarto d’ora. Il Valvaraita chiude la gara al 21’, dopo che la Monregale perde anche Mazouf per un infortunio muscolare: Di Biase va via dalla destra, entra in area, traversone secco in area sul quale D’Agostino è sfortunato nell’estremo tentativo di allontanare il pallone, è autogol. Succede più poco o nulla, il Valvaraita chiude addirittura in avanti non mollando mai il piede dall’acceleratore, Mornegale ectoplasmatica e non più pervenuta, salvo che per proteste e cartellini gialli inutili.

 

Giorgio Michelotti
Allenatore Monregale
Abbiamo preso gol con La Sala infortunato a bordo campo, anche la fortuna ci volta le spalle. Il gol di Mazouf ci ha ridato carica, nel secondo tempo siamo passati alla difesa a tre rischiando molto ma con l’idea di poterla rimontare, invece abbiamo combinato poco o nulla. Momento davvero complicato.

MONREGALE (4-4-2): Gonella; Sartiero (1’ st Giordano), La Sala (12’ pt Cuniberti), Griseri, Mellano; Martini (36’ st Di Fede), D’Agostino, Gazzera (25’ st Pettiti), Maia; Mazouf (20’ st Bessone), Tirari. A disp. Danna. All. Michelotti.
VALLE VARAITA (4-4-2): Ghiglione; Rinaduo (45’ st Levet), Giachino, Demaria (15’ st Insinna), Marchetti; Shehu, Boscolo, Viola, Dutto; Trapani (27’ st Chiotti), Di Biase. A disp. Fornaro, Capellino, Basso. All. Silano.
Arbitro sig. Omar Giaveno di Pinerolo.
Reti: pt 10’ Di Biase (V), 29’ Dutto (V), 39’ Mazouf (M); st 21’ aut. D’Agostino (pro V).
Note: spettatori 70 circa. Ammoniti Mellano, Maia (M), Marchetti, Demaria (V). Tempo di recupero: pt 2’, st 5’.

Download Nulled WordPress Themes
Download Best WordPress Themes Free Download
Download WordPress Themes
Download Premium WordPress Themes Free
udemy paid course free download
download karbonn firmware
Download WordPress Themes Free
udemy course download free
×