Monregale 0 - 2 Roretese

27 November 2016 - 14:30 at Piero Gasco

Ma siamo vivi

“La squadra è viva ed è migliorata sotto alcuni aspetti, ma è evidente che il carattere non basta più”. Così mister Marco Ravotto al termine della gara contro la Roretese, che la Monregale ha condotto con piglio autorevole dal punto di vista del volume di gioco e del possesso palla, ma che non ha saputo far sua per una eccessiva sterilità negli ultimi metri. Due mezzi tiri in porta alla fine sono un po’ pochino, e non importa se l’avversario abbia trovato il gol “della domenica” e poi si sia accontentato di giocare in contropiede per tutta la ripresa, giungendo al raddoppio grazie ad un omaggio della retroguardia monregalese. Una partita “da non disprezzare”, come dice lo stesso Ravotto, interpretata con il 4-2-3-1 di partenza dove trova spazio l’esordio di Matteo Mellano, classe 2000, nel per lui inedito ruolo di terzino destro: dopo un inizio comprensibilmente all’insegna dell’emozione, farà bene. Monregale che sembra in palla, frizzante: in avanti le combinazioni Jaku-Grimaldi creano scompiglio, di quest’ultimo l’occasione più evidente del primo tempo, ma dopo uno slalom in area il tiro non arriva e l’azione sfuma. L’occasione più ghiotta è invece di marca ospite: 27′, punizione dal limite conquistata da Maffettone che non fa nulla per rimanere in piedi, parabola di Russo deviata in barriera, Prato eccezionale a riprendere la posizione e deviare il tiro. Al 43′ il doccione gelato: Marengo riceve palla al limite, la marcatura blanda gli consente di girarsi, spettacolare tiro di prima intenzione che spiove e si insacca sotto la traversa.
Nella ripresa la Roretese giocherà con il tradizionale binomio difesa-contropiede, la Monregale ci prova con intensità ma l’unica occasione degna di nota è un tiro di Grimaldi da posizione defilata che Abellonio blocca senza problemi. Il contropiede degli ospiti invece è pericolosissimo: all’8′ Fissore va via e centra per Maffettone tutto solo, ma l’arbitro ferma l’azione per fuorigioco; al 33′ – dopo un colpo di testa di Ferrero respinto da Prato – il raddoppio: ripartenza da Maffettone al velocissimo Tirati, conclusione, respinge Prato; la Monregale non allontana, la palla rimane in zona rossa, Cuniberti sbaglia l’appoggio e Marengo da due passi fa centro. Al 35′ Smith innesca ancora Tirati che fugge verso la porta, potrebbe servire Maffettone solo in area invece sceglie di tirare, Prato alla grande in angolo; dal corner, Cuniberti respinge sulla linea una conclusione di un avversario. Al 45′ bella azione da sinistra di Tirati, centro per Maffettone completamente libero, tiro di prima intenzione a cui Prato dice di no con i piedi.
Altra settimana di passione, prossimo turno a Scarnafigi. Appuntamento da non fallire, se possibile.

MONREGALE (4-2-3-1): Prato; Mellano (28′ st Pipi), Garvetto, Cuniberti, Pala; Martini (34′ st Del Giacco), Barbero, Cavallo, Grimaldi (22′ st F. Tomatis), Mondino; Jaku. A disp. Migliardi, Scaringi, Griseri, Audetto. All. Ravotto-Michelotti.
RORETESE (4-3-3): Abellonio; Ariaudo, Scognamiglio, Ferrero, Burlacut (39′ st Morra); Russo, Capocchi, Vacchetta; Maffettone, Fissore (22′ st Tirati), Marengo (35′ st Smith). A disp. Poccetti, Bori, Rinaudo, Ndoci. All. Falvo.
Arbitro sig. Alexandru Grigoras di Collegno.
Reti: 43′ pt e 33′ st Marengo (R).
NOTE: Spettatori 50 circa. Ammoniti Cavallo (M), Russo e Ariaudo (R). Tempo di recupero: pt 1′, st 3′.

Download Nulled WordPress Themes
Download Best WordPress Themes Free Download
Download WordPress Themes
Download WordPress Themes
free online course
download karbonn firmware
Premium WordPress Themes Download
udemy course download free
×