Pro Savigliano 3 - 1 Monregale

4 November 2018 - 14:30 at O. Morino

Ancora a secco

E non parliamo ovviamente di tempo meteorologico, lì l’acqua non manca, dal primo al novantacinquesimo minuto si rovescia battente e spietata sulla partita e sul povero e maciullato terreno di gioco del glorioso “Morino”. Parliamo di una Monregale che non sente il gusto della vittoria dal 30 settembre scorso, che che in sei partite ha portato a casa la miseria di due punti (uno per derby) ed ha messo a segno altrettanti gol, di cui uno su rigore. Parliamo di una Monregale sterile, sia dal punto di vista della produzione, del volume di gioco, che delle conclusioni a rete, che – ovviamente – dei gol. Una Monregale messa alle corde da una Pro Savigliano volenterosa, frizzante nel suo reparto offensivo – dove il gigantesco Effa Effa, uno che sembra poter far saltare da un momento all’altro le cuciture dei calzoncini tanto è dotato di quadricipiti, crea costantemente voragini per Castiglia e Ferrero, a tratti addirittura resi incontenibili dalla giornata orribile della retroguardia monregalese – ma alla fine pure fragile in difesa. Insomma, squadra alla portata, ma dotata di grinta (pressing alto e feroce soprattutto nel primo tempo) che alla fine fa la differenza e consente ai padroni di casa di portare a casa l’obiettivo.
Partenza shock per i ragazzi di Michelotti, con avversari che impegnano Gonella e colpiscono una traversa su azione di calcio d’angolo; al 6′ sempre Pro pericolosa, cross da destra tagliato rasoterra da Castiglia, non intervengono Effa Effa e Correndo appostati sul secondo palo, azione che sfuma; decimo minuto, Castiglia va via dalla destra, stavolta affonda per conto suo, prova il rasoterra sul secondo palo, bene Gonella in corner. Mentre la Monregale sta a guardare, al quarto d’ora i locali vanno in gol: lancio centrale di Correndo per Ferrero che si inserisce molto bene, difesa Monregale tagliata fuori e presa di infilata, l’attaccante esterno di casa si presenta a tu per tu con Gonella, bel pallonetto, vantaggio. L’unica fiammata degli ospiti è datata 18′: bella azione lineare con Salifu che difende, scarica centralmente per Maia all’altezza del centrocampo, lancio sulla destra per Bonelli che guadagna il fondo, traversone rasoterra all’indietro in area per Mazouf: da buona posizione, tiro fuori. Al 39′ ennesima infilata per la difesa ospite, Ferrero va via dalla sinistra ancora lanciato in solitaria verso la porta, si allunga il pallone, respinge Gonella in uscita, mischia tremenda in area, dal casino incredibile spunta fuori Castiglia che viene leggermente spinto. L’arbitro con eccesso di generosità concede il rigore che Ferrero trasforma per il 2-0. Non vogliamo fare i piagnoni, ma la stessa generosità il direttore di gara la mette da parte sia in occasione di un fallo su Gazzera appena dentro l’area, che di un intervento con il braccio, sempre all’interno dell’area, di un difensore di casa. Allo stesso modo, l’arbitro caccia Danna dalla panchina, “reo” di avergli urlato “Devi fischiare!”, ma dimentica nel taschino il giallo per Zito che protesta palesemente a due passi da lui alcuni minuti più tardi. Non è comunque questo il problema di fondo.
Tantopiù che un pizzichino di ripresa la Monregale lo dimostra, ad inizio secondo tempo: il gol – trovato in modo abbastanza casuale – rinvigorisce un po’ gli animi e ad un certo punto pare che la partita possa anche incanalarsi sui binari di un fortunoso pareggio, ma non è così. Premere alla ricerca del 2-2 significa lasciare spazi immensi ai cavalli da trotto della Pro, che alla fine chiude i conti con un altro gol. Con ordine: 7′, lancio lungo centrale dalle retrovie sul quale bisticciano Borra e Mucciolo al limite dell’area, la palla rimane lì, con Abellonio a metà strada tra l’uscita e lo stare tra i pali, si infila Mazouf che praticamente da terra appoggia in rete per il 2-1. Il forcing (sterile) degli ospiti produce due spunti di cronaca: 20′, pallone rubato da Mazouf sulla destra, tiro-cross rasoterra sul secondo palo dove però non c’è nessuno appostato, la palla esce; 26′, ancora Mazouf protagonista con un tiro rasoterra dai 25 metri, bloccato dal portiere. Finale tutto di marca Pro che ci fa a fettine con contropiede micidiali: 33′, azione sulla destra di Giannatasio che guadagna il fondo, prima centra per Effa Effa, pallone ribattuto dalla difesa ancora sui piedi di Giannatasio che tenta il gol, palla alta; un minuto dopo, ancora ripartenza con Castiglia che ha cambiato fascia e ci fa venire matti anche dalla sinistra, entra in area da solo, rasoterra ribattuto in corner; 41′ ancora Castiglia va via sulla sinistra, dal fondo indietro rasoterra per Piumatti, bomba dal limite, Gonella la toglie da sotto la traversa; 43′, pensate un po’… contropiede, Piumatti scappa sulla sinistra, cross al centro bucato, Giannatasio a tu per tu con Gonella a 5 metri tira addosso al portiere; 47′, ennesimo contropiede, lancio alto e lungo sulla destra per Giannatasio che di testa serve al centro per Castiglia, a noi è sembrato fuorigioco, all’arbitro no, l’azione va avanti, Castglia a tu per tu con Gonella lo fa secco, 3-1. Fine.

Giorgio Michelotti
Allenatore Monregale
Subiamo tanto le iniziative dell’avversario, regaliamo tempi di gioco enormi, quarti d’ora dove siamo capaci di prendere due gol. Nel pre partita oggi sembravamo concentrati e motivati, ero abbastanza fiducioso. Pronti via, e ci siamo subito disuniti. Non sembriamo gli stessi di un mese fa: creiamo poco, ed in più in questa partita siamo stati capaci di prenderci cinque infilate difensive centrali allo stesso modo. Sono abbastanza preoccupato, soprattutto per queste tre ultime partite senza punti, con pesanti sconfitte: non ci resta che lavorare duro per tornare a rifare quello che si faceva un mese fa.

PRO SAVIGLIANO (4-3-3): Abellonio, Buschini, Borra, Mucciolo, Lisa; Aragno, Zito, Correndo (28′ st Piumatti), Effa Effa (44′ st Politanò), Castiglia, Ferrero (31′ st Giannatasio). A disp. Leone, Iannelli, N. Rossi, Caula, Ponzi, Vagliano. All. Fazio.
MONREGALE (4-3-3): Gonella, Sartiero, Mellano, Griseri, Cuniberti (40′ st Bessone); Martini (14′ st M. Rossi), Gazzera, Maia (36′ st Malloul); Salifu, Mazouf, Bonelli (25′ st Tirari). A disp. Tealdi, Barberis, Correa, la Sala, Pettiti. All. Michelotti.
Arbitro sig. Filippo Veritier di Pinerolo.
Reti: pt 15′ e 39′ rig. Ferrero (PS); st 7′ Mazouf (M), 47′ Castglia (PS).
NOTE: Ammoniti Effa Effa, Piumatti (PS), Cuniberti e Mazouf (M). Spettatori 100 circa. Tempo di recupero: pt 2′, st 5′.

×