Monregale 1 - 4 San Sebastiano

28 October 2018 - 14:30 at Piero Gasco

Da ritrovare

La Monregale butta via un tempo, e viene (giustamente) punita dal San Sebastiano, squadra che non fa sconti; si riprende nella ripresa – e scusate il gioco di parole – ma l’illusione dura pochi minuti, perché gli avversari ristabiliscono le distanze nel momento forse migliore dei padroni di casa, e la chiudono nella massima tranquillità. Dei quattro gol beccati, tre arrivano da palla inattiva, uno da un bisticcio difensivo: questo la dice lunga sullo stato mentale dei ragazzi, è urgente ritrovare serenità prima ancora che gioco, gol e punti. Michelotti schiera difesa a quattro con Sartiero, Cuniberti, Mellano e Barberis, a centrocampo Gazzera e Martini (Rossi e Maia inizialmente in panchina), Mazouf, Bonelli e Salifu sulla tre quarti, Bessone punta; sin da subito il San Sebastiano dell’ex mister Davide Enrici appare più vivace, ed acquisisce ben presto supremazia territoriale, anche grazie ad una squadra costruita con obiettivi di vertice nella quale spiccano individualità di ottimo livello: primo squillo all’8’ con Mastrelli che scarica su Celeghini che entra in area dalla sinistra, palla alta sull’incrocio; al 25’ sempre Celeghini entra in area, questa volta sceglie lo scarico fuori per Tosto, gran destro d’incontro che Gonella riesce a deviare in corner. Al 29’ il vantaggio ospite: punizione sulla sinistra concessa con grande generosità dal direttore di gara, Thomas Gazzera scodella al centro, testa di Celeghini e palla nel sacco. Nemmeno un giro di orologio e capita il patatrac: da un’azione di rimessa laterale a favore un retropassaggio mal dosato mette in moto ancora Celeghini che si infila tra le linee anticipando l’uscita di Gonella, rasoterra e raddoppio. IL San Sebastiano continua a premere, la Monregale proprio non si ritrova, e al 35’ i fossanesi vanno vicino al terzo gol ancora con Celeghini, il cui tiro viene rimpallato; al 39’, infine, altra penetrazione sulla mancina di Thomas Gazzera, cross al centro per Lamnuar che batte quasi a colpo sicuro, Gonella dice di no in respinta.
Nella ripresa, come già accennato, la Monregale rialza la testa, mentre il San Sebastiano sembra via via spegnersi, forse già troppo sicuro del successo, o forse preso dall’ansia. Da segnalare ad inizio ripresa il ritorno in campo di Luca Griseri, che ritrova i suoi compagni dopo un periodo di inattività: una delle poche note positive di giornata. L’innesto di Rossi e di Tirari modifica l’assetto dei padroni di casa che si dimostrano più coraggiosi e propositivi: al quarto d’ora riaprono la partita, azione ben manovrata che porta all’inserimento centrale di Sergio Gazzera, steso da un avversario all’ingresso in area; rigore sacrosanto, calcia Salifu che dal dischetto batte l’esperto Bersano con tiro angolato alla sua destra. La Monregale ci prova, gli avversari arretrano vistosamente il baricentro e pur non correndo pericoli evidenti sembrano in seria difficoltà. Al 28’ però le prospettive della partita si ribaltano ancora una volta: corner dalla destra di Brizio, palla tagliatissima sul primo palo dove Douza anticipa tutti e di testa beffa Gonella. Al 35’ il poker fossanese chiude la partita: ancora un colpo di testa, questa volta di Delsoglio, ed ancora su palla inattiva – calcio d’angolo dalla bandierina di sinistra rispetto al fronte di attacco ospite – mette alle corde la retroguardia di casa. Non ci sono più né tempo né energie per provare a riaprirla, finisce così, Monregale da ritrovare, quanto prima possibile.

Giorgio Michelotti
Allenatore Monregale
Abbiamo regalato quasi tutto il primo tempo, siamo andati in difficoltà, abbiamo preso due gol in due minuti. A fine primo tempo abbiamo riorganizzato le idee, ci siamo messi bene in campo, abbiamo trovato il gol al termine di una bella azione, mettendo sotto una squadra forte come il San Sebastiano. Purtroppo abbiamo preso di nuovo due gol in pochi minuti. Dei quattro, tre su palle da fermo, evitabilissimi: questo evidenzia a mio avviso la mentalità attuale dei giocatori, che si abbattono troppo facilmente, e faticano a mantenere il giusto livello di concentrazione.

 

MONREGALE (4-2-3-1): Gonella, Sartiero, Mellano; Cuniberti, Barberis (1’ st Griseri); Gazzera (35’ Malloul), Martini (29’ st Maia), Mazouf, Bonelli (1’ st Rossi); Salifu; Bessone (12’ st Tirari). A disp. Rasa, Zongo, Correa, Pettiti. All. Michelotti.
SEBASTIANO (4-2-3-1): Bersano; Delsoglio, Pittavino, Douza, T. Gazzera; Brizio, Soulejmani (5’ st Bergese); Lamnuar (38’ st Faule), Maestrelli (42’ st Lingua), Tosto (28’ st Cokaj); Celeghini (36’ st Bonkoungou). A disp. Gallesio, Lingua, Sarale, Sampò. All. Enrici.
Arbitro sig. Luca Sperati di Nichelino.
Reti: pt 29’ e 30’ Celeghini (S); st 15’ rig. Salifu (M), 29’ Douza (S), 35’ Delsoglio (S).
NOTE: spettatori 70 circa. Ammoniti Griseri (M) e Faule (S). Tempo di recupero: pt 1’, st 4’.

×