Valvermenagna 2 - 1 Monregale

19 November 2017 - 14:30 at Robilante

Sempre difficile che si torni da Robilante con l’appagamento di aver visto “una bella partita”. Lo si sa: terreno di gioco di dimensioni ridotte, una squadra avversaria che non molla un colpo, guerreggia su ogni pallone, toglie il respiro alla manovra. Difficile vedere bel calcio, anche se uno ci prova. La Monregale di oggi ci ha provato per un tempo, in cui è riuscita a costruire e a fare bene a tratti; nel secondo, monregalesi praticamente non pervenuti e partita abbandonata in mano ad un avversario che porta a casa tre punti affatto immeritati. Sulla squadra di mister Enrici pesano in modo decisamente gravoso le numerose assenze: Mellano (squalificato), Tomatis , Pipi, e alla fine anche Leo Jaku che deve dare forfait a causa di un’inopinata influenza. Il 4-3-3 del giorno prevede Cuniberti a far compagnia Griseri al centro della difesa, a centrocampo confermato il trio Martini-Lucchino-Gregorio, mentre in avanti Serra deve adattarsi a fare la punta centrale. La panchina è quasi tutta Juniores: Turco (’99), Barberis, Piombo, Maia (2000), El Ouariti, ed anche Noufel Lamrhari, altro classe 2000 che esordisce in questa stagione in cui la Monregale ha ampiamente premiato la linea verde.
Nel primo tempo la Monregale è viva; un po’ sorpresa ad inizio gara dalle accelerazioni sulla sinistra di Lorenzo Dalmasso, sembra mettere subito sul giusto binario la partita: 8’, punizione dalla sinistra di Cavallo, cross teso in area, inserimento e colpo di testa dal secondo palo di Gregorio, vantaggio. Le dimensioni ridotte del terreno esaltano gli scontri fisici, e portano ad un gioco spezzettato in cui dominano le occasioni da calcio da fermo: al 17’ altra punizione di Cavallo, stavolta dalla destra, parabola pericolosa in area ma nessuno trova lo spunto vincente; al 19’ punizione per il Valvermenagna, che lamenta un presunto fallo da rigore ai danni di Fabrizio Dalmasso. Se non sono occasioni da palla inattiva, sono tiri da lontano: al 32’ conclusione da 25 metri di Martini, alta; al 37’ tiro senza pretese di Giacomo Dalmasso, altissimo; in mezzo, una buona chance per gli ospiti: 34’ palla ricacciata fuori area dal Valvermenagna, controcross di Martini al centro, testa di Cavallo centrale, volo di Martini (Nicola) a toglierla da sotto la traversa. Al 40’ il pareggio: Lorenzo Dalmasso (che gioca sì a sinistra, ma il suo piede è il destro) riceve palla a tre quarti, Sampò lo affronta distante, Dalmasso come aveva già fatto in precedenza si accentra non trovando contrapposizione, ai 20 metri tira di interno destro a giro sul primo palo, palla all’incrocio e niente da fare per Gonella. Gran bel gol. Al 46’ la Monregale potrebbe tornare avanti: palla che si impenna al limite, Lugliengo tenta il tiro al volo di sinistro, diventa un cross per Serra dall’altra parte, tiro strozzato, un difensore allontana.
Ripresa. La Monregale – sì, la stessa squadra che domenica scorsa aveva sputato l’anima in campo, in inferiorità numerica – si siede. Il Valvermenagna è molto abile a creare confusione quando serve, a rallentare i ritmi quando le è utile, ad accelerare quando è il momento. Al 7’ rimessa del portiere che spiove al limite, Mattia Vola conclude di potenza, Sampò si immola e smorza una palla potenzialmente pericolosissima; al 13’ pallonetto di Fabrizio Dalmasso ai limiti del casuale, alto sull’incrocio. Al 17’ unica occasione costruita (bene!) dalla Monregale nella ripresa: da Lasala al centro per Serra, ottimo lavoro sulla palla al limite dell’area, spalle alla porta scarico laterale profondo per l’accorrente Lugliengo che apre troppo il piatto, tiro che finisce fuori di molto.  Al 21’ entra Maia e la squadra passa al 4-3-1-2 con il giovane centrocampista tra le linee mediana e d’attacco. Ma è solo più Valvermenagna: al 23’combinazione Ghigo-Lorenzo Dalmasso-Taricco, tiro dal limite, blocca Gonella; al 26’ clamorosa occasione per i padroni di casa: lancio dalle retrovie, la difesa ospite non interviene, entra da sinistra Lorenzo Dalmasso, pallonetto sull’uscita di Gonella, traversa, riga, la palla ha un rimbalzo anomalo che mette fuori giri anche Molineris che, nonostante sia appostato sulla linea di porta, non arriva alla deviazione vincente. Al 42’ il patatrac: ripartenza Valvermenagna palla a terra, inserimento da destra di Mattia Vola, cross sporcato che sbuca sul secondo palo dove c’è Davide Vola (posizione dubbia), che da due passi insacca il 2-1. La Monregale tenta quello che sembra impossibile, in una occasione di palla inattiva in area avversaria c’è anche Gonella, ma non succede più nulla. Tranne l’occasione per i cuneesi di fare tris: 48’ errore di Griseri che dà il via libera a Vallauri, solo davanti al portiere, tiro e gran parata di Gonella in angolo.

VALVERMENAGNA (4-1-4-1): Martini, Olivero, Lingua, Chessa, G. Dalmasso; Romana; F. Dalmasso (17’ st Ghigo), M. Vola, Taricco (46’ st Vallauri), L. Dalmasso (32’ st D. Vola); Molineris (40’ st Giordano). A disp. Allal, Bassignano, Bertaina. All. Contarino.
MONREGALE (4-3-3): Gonella, Sampò, Griseri, Cuniberti, Lasala; Lucchino, Martini, Gregorio; Lugliengo (40’ st Lamrhari), Serra (21’ st Maia), Cavallo. A disp. Turco, Piombo, Barberis, Daziano, El Ouariti. All. Enrici.
Arbitro sig. Fabio D’Agostino di Pinerolo.
Reti: pt 8’ Gregorio (M), 40’ L. Dalmasso (V); st 42’ D. Vola.
Note: spettatori 80 circa. Tempo di recupero: pt 1’, st 3’.

Download Best WordPress Themes Free Download
Download Best WordPress Themes Free Download
Download WordPress Themes
Download Nulled WordPress Themes
free online course
download lava firmware
Premium WordPress Themes Download
online free course
© 2017 Monregale Calcio | P.IVA 02402790048
×