Juniores, trittico amaro

11 giugno 2018

Epilogo amaro, per l’eccellente stagione della Juniores guidata da Paolo Curti. L’insolito “trittico” per l’assegnazione del titolo provinciale di categoria – con Monregale, Olimpic Saluzzo, e Corneliano – premia quest’ultima squadra, obiettivamente quella con “qualcosa in più”, anche grazie all’innesto di alcuni giocatori in forza alla Prima squadra che milita in Eccellenza.

MONREGALE-OLIMPIC SALUZZO 0-1

Il sorteggio spedisce subito in campo i monregalesi opposti all’Olimpic Saluzzo, e concede un’ulteriore oretta di riposo al Corneliano. Partenza lenta, complice anche il caldo, e vero e proprio shock all’8 quando Turco serve in verticale Rossi che si abbassa per ricevere palla, un avversario gliela ruba e innesca il contropiede Saluzzese, Justiniano si trova a tu per tu con Turco che compie un primo miracolo ma nulla può sulla ribattuta a rete di Ennia: 0-1. Parlavamo di shock perché è esattamente ciò che patiscono i monregalesi, pressoché incapaci di imporre il proprio gioco o di trovare sbocchi alla manovra; solo una sfortunata traversa di Pipi a metà del secondo mini-tempo da 22’ e 30’’ infiamma il pomeriggio della Monregale, ma non basta. K.o. contro un avversario decisamente alla portata che condiziona l’andamento dell’intera giornata.
MONREGALE: Turco; Pettiti, Martinetti, galessio, Rossi; Deorsola, Pipi, Porcelli, Mazouf, Di Fede, Lamrhari. A disp. Rasa, Pensa, Cola, Souiker, El Ouariti, D’Agostino, Filippi.


CORNELIANO-MONREGALE 1-1 (4-3- d.c.r.)

Altra musica con il Corneliano, contro il quale la Monregale sembra più attiva, attenta, sul pezzo. Anche in questo caso i ragazzi di Curti vanno sotto ad inizio primo tempo, con una magia di Rosso che stoppa un lungo lancio di un compagno, si accentra dalla fascia laterale, tiro a rientrare che sorprende Rasa. Ma i monregalesi hanno la forza di reagire e nel secondo mini-tempo trovano il pari al 35’ con Mazouf, abile a sfruttare una ripartenza presentandosi a tu per tu con il portiere, battuto con freddezza per l’1-1. La Monregale potrebbe addirittura passare in vantaggio in due occasioni in contropiede, non concretizzate: prima Mazouf viene fermato per un dubbio offside; poi cerca la conclusione personale invece di servire Lamrhari probabilmente meglio piazzato, bella parata del portiere avversario. Si va ai rigori, questa la sequenza: D’Agostino (M) parato 1-1, Dimasi (C) palo 1-1; Souiker (M) gol 2-1, Gatti (C) gol 2-2; Mazouf (M) parato 2-2, Rosso (C) gol 2-3; Lamrhari (M) gol 3-3, Marinica (C) parato 3-3; Pipi (M) alto 3-3, Colletta (C ) gol 3-4.
MONREGALE: Turco; Filippi, Cola, Gallesio, Rossi, Pensa, Pipi, D’Agostino, Mazouf, Di Fede, El Ouariti. A disp: Rasa, Pettiti, Martinetti, Deorsola, Porcelli, Lamrhari, Souiker.

 

Paolo Curti, allenatore della Juniores

Sapevamo che per certi versi la formula del “trittico” sarebbe stata penalizzante: il 45′ non emergono le differenze di valori che possono emergere nei canonici 90′. La prima partita con l’Olimpic Saluzzo era ampiamente alla nostra portata, il gol ci ha schockati, abbiamo giocato con poca tranquillità, è stata la “testa” a fare la differenza. Nel corso del campionato siamo tradizionalmente venuti fuori nei secondi tempi, è stato altrettanto sul sintetico di Fossano, tant’è vero che nella seconda mini partita abbiamo tenuto testa al Corneliano, squadra decisamente più forte ed attrezzata. Eravamo comunque la squadra più giovane, con molti 2000 in campo, ed anche tre 2001 che hanno giocato in entrambi i match. Peccato per l’epilogo, ma resta comunque la soddisfazione di un’annata eccellente, con la Juniores che è stata trampolino di lancio per diversi giocatori che sono sbarcati a pieno titolo in Prima squadra


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×